Home Servizi Materiali e tecnologie nel segno dell’efficienza per la rubinetteria di casa

Materiali e tecnologie nel segno dell’efficienza per la rubinetteria di casa

Il bagno:il luogo più intimo della casa

Tutti noi amiamo quel momento della giornata in cui, magari dopo una passeggiata o dopo una lunga giornata di lavoro, ci mettiamo in doccia e ci rilassiamo.
Per molti il bagno può essere il posto che rappresenta di più in assoluto la casa stessa, e questo è vero dato che siamo noi stessi i primi a dover essere contenti del nostro locale e successivamente
anche gli ospiti o chiunque venga a trovarci.

Il risparmio idrico e l’eleganza del bagno

Beh molti purtroppo non si rendono conto che possono avere sia una doccia più lussuosa e in armonia con l’intero bagno, che un risparmio idrico non indifferente, il tutto con un’unica spesa grazie alla rubinetteria di casa.
Essendo l’acqua l’elemento più importante nella vita delle persone è chiaro che deve essere trattata solo con oggetti di qualità e che in qualche modo certificano la nostra salute.
Clicca qui per conoscere uno dei migliori brand di rubinetteria di casa, ovvero, grupponobili che punta alla massima qualità con la minor spesa grazie al made in Italy.

I materiali più usati nella rubinetteria

Partiamo dicendo che il materiale, ovviamente, dipende dal vostro budget e che non influisce particolarmente sul flusso d’acqua.
Il materiale più usato nella rubinetteria, se si ha intenzione di spendere molto molto poco, è la plastica che, per il costo che ha, possiede una durata veramente ridotta ma è anche l’unico che non contiene per nulla il piombo.
Un altro materiale che viene usato per la sua economicità è lo zinco e quindi anche le sue leghe.
Ora passiamo ad una fascia un po’ più durevole che è la rubinetteria in acciaio inossidabile che ahimè molte volte anche se certificato INOX è soggetto a ruggine per il suo basso prezzo. Molti altri tipi di acciai inossidabili, costando di più rispetto ad altri, sono gli unici a non essere soggetti a ruggine.
L’ottone invece è il materiale più affidabile riguardo alla corrosione ma anche il più costoso ed elegante nel mercato.
Quindi, possiamo dire che spendendo leggermente di più del classico acciaio inossidabile possiamo portarci a casa un rubinetto elegante e duraturo nel tempo.

Qual è il miglior materiale per la rubinetteria della mia doccia

Molti vedono il proprio soffione doccia, e quindi anche la colonna doccia, ossidarsi anche qualche mese dopo averlo acquistato.
Per quello molti consigliano di comprare dei soffioni doccia in acciaio inox con uno strato antigraffio che lo ricopre. Questo sarebbe il miglior modo per avere una lunga durata dato che il flusso d’acqua non cambia.
L’unico modo per modificare la quantità del flusso d’acqua e quindi anche del consumo dei litri al minuto è la rondella che troviamo guardando verso il basso del soffione (questo nella maggior parte dei soffioni che troviamo in commercio).

Bonus per sostituire la propria rubinetteria di casa fino al 31 Dicembre

Ebbene si, è possibile avere un bonus per sostituire la rubinetteria di casa.
Per chi sostituisce la rubinetteria di casa entro il 31 Dicembre 2021 potrà usufruire di un bonus del 50% su una spesa massima di 1000 euro.
Per chi invece ha un esercizio commerciale, avrà diritto di avere un bonus del 50% su una spesa massima di 5000 euro.
Inoltre il bonus sarà applicabile anche per la fornitura e l’installazione dei sanitari, cucina e bagno (rubinetti e soffioni per la doccia).

Il bonus idrico comprende anche il miscelatore per la doccia?

Tutti noi abbiamo assistito a quel momento in cui appena entrati in doccia notiamo che non arriva immediatamente l’acqua calda e a volte passano anche 3 o 4 minuti che sotto la doccia si fanno sentire, eccome!!!
Bene con il bonus idrico è incluso anche il miscelatore per bagno e cucina e anche i vari dispositivi per il controllo del flusso d’acqua che può essere una portata uguale o inferiore ai 6 litri al minuto, e per i soffioni della doccia e le colonne doccia con una portata d’acqua uguale o inferiore ai 9 litri al minuto.

Il bonus idrico comprende anche i sanitari?

Si signori, il bonus idrico con scadenza il 31 Dicembre 2021 comprende anche i vasi sanitari fatti in ceramica.
Oltre all’acquisto il bonus comprende anche lo smontaggio e la posa in opera dei sanitari, quindi anche i lavori idraulici e murari.

Latest articles

Scopri la Cooperativa Il Fiore

Cooperativa il Fiore, un punto di riferimento professionale per le persone con disabilità La Cooperativa il Fiore è attiva da più di trent'anni e offre...

Come diventare un Tipster professionista

Che cosa significa Tipster Tipster ha origine dalla parola inglese -tip- ovvero -consiglio-. Il tipster pertanto è colui che si occupa di dare informazioni o...

Prove INVALSI per la seconda elementare le materie

Prove INVALSI per la seconda elementare - una breve guida: come funzionano, materie e come prepararsi Cosa sono le prove INVALSI Con questa denominazione si fa...

Perché installare un parquet in camera da letto

I buoni motivi per scegliere di istallare un parquet nella propria camera da letto Recenti studi hanno dimostrato che vivere in ambienti rivestiti di materiali...