Home Cultura Gli acronimi dello slang british da conoscere

Gli acronimi dello slang british da conoscere

È sempre più attuale comune l’utilizzo di termini quali globalizzazione, progresso tecnologico, millennials, generazione Z. Il mondo sta cambiando grazie, soprattutto, all’avvento di Internet, che tramite un processo di digitalizzazione sta modificando le abitudini, il modo di pensare e persino quello di comunicare di ognuno.

La società contemporanea è ormai fortemente influenzata dalla frenesia, dai rapidi ed immediati profitti e dalla “comunicazione istant”, avallata anche, e soprattutto, dalla facoltà di accedere in qualsiasi momento e ovunque ci si trovi ad ogni tipo di servizio possibile grazie all’utilizzo di un semplice smartphone, oggetto ormai di uso comune e quasi indispensabile nello svolgere le più comuni attività lavorative.

Anche nel tempo libero questi devices si rivelano essere di incredibile utilità: sono strumenti infatti capaci di fornire informazioni di ogni tipo ed estremamente comodi in primis nel momento in cui si voglia contattare un conoscente, un amico, un collega.

Tutto ciò tuttavia comporta inevitabilmente un’evoluzione del linguaggio, che si abbrevia sempre di più in modo da rendere il discorso più scorrevole e diretto. In questo campo chiaramente è l’inglese a farla da padrona, introducendo uno slang che, se non si rimane al passo coi tempi, rischia di apparire quasi incomprensibile, sconnesso e privo di senso.

Le espressioni di uso più comune

LAUGHING OUT LOUD -> LOL
Indica una risata rumorosa.

ROLLING ON THE FLOOR LAUGHING -> ROTFL
Similmente a LOL, letteralmente vuol dire “rotolarsi a terra dalle risate”, dunque utilizzata in risposta a qualcosa di assai divertente.

FOR YOUR INFORMATION -> FYI
Tale acronimo può essere tradotto con “per tua informazione”, è di uso frequente quando c’è bisogno di spiegare un concetto a qualcuno o di presentargli un avvertimento.

I DON’T KNOW -> IDK
Molto utilizzato, è una sigla che sta ad indicare un semplice “non lo so”.

AS SOON AS POSSIBLE -> ASAP
Tale acronimo viene scelto per richiedere o spiegare a qualcuno che una certa cosa vada fatta “il più presto possibile”.

BE RIGHT BACK -> BRB
Solitamente si ricorre a questa abbreviazione mentre si sta parlando al pc, significa che chi la usa sta per assentarsi con la promessa di fare presto ritorno.

AWAY FROM KEYBOARD -> AFK
Similmente alla voce precedente, serve per avvisare che si sta abbandonando, per un periodo di tempo indefinito, la propria postazione. Essa vuol dire infatti “lontani dalla tastiera”.

OFF TOPIC -> OT
Utilizzata mentre si sta discutendo con qualcuno che introduce esempi o argomenti non inerenti a ciò di cui si sta parlando, portando la discussione “fuori tema” o comunque fuori argomento.

PLEASE -> PLZ o anche PLS
Sono delle banali abbreviazioni di PLEASE, ovvero “per favore”.

KISSES AND HUGS -> XOXO
Questo è il classico esempio in cui si cerca di rappresentare un concetto o una figura tramite delle lettere. In questo caso infatti non vi è un vero e proprio legame tra l’acronimo ed il suo significato, se non che la X rappresenti un bacio e la O un abbraccio.
XOXO può essere interpretato infatti come “baci e abbracci”.

THANKS -> THX o anche TNX
Sono abbreviazioni alternative per esprimere gratitudine.

OH MY GOD -> OMG
Indica meraviglia, stupore. Tradotto letteralmente “oh mio Dio”.

ALSO KNOWN AS -> AKA
Il mondo di Internet è estremamente vasto, e spesso si tende anche a nascondere la propria identità per evitare di avere ripercussioni nella vita reale quotidiana. È frequente infatti l’uso di nicknames dei più svariati tipi. Ebbene AKA significa ALSO KNOWN AS, “Conosciuto anche come”.
Un brano dei Nirvana recita proprio tale dicitura:
“Token Eastern Song (also known as Happy Hour)”

YOU ONLY LIVE ONCE -> YOLO
Esprimibile anche come “tu vivi una volta sola”. Si vive una volta sola in pratica, bisogna cogliere l’attimo e non farsi scappare nessun treno, passa una sola volta.

BY THE WAY -> BTW
Nello slang, by the way vuol dire “a proposito” : spesso, parlando con qualcuno può venire in mente qualcosa che magari è stato dimenticato in precedenza e lo si vuole immediatamente raccontare. Dunque per introdurla è comune interrompere il discorso con BTW.

IN MY EXPERIENCE -> IME
“Secondo la mia esperienza”, serve per dire la propria opinione su argomenti per i quali si ha una personale e diretta esperienza al riguardo.

WHAT’S IN IT FOR ME?! -> WIIFM?!
Quando si riceve un regalo, ancor prima di scartarlo, è legittimo chiedersi “ma cosa ci sarà all’interno per me?!”. Questo è infatti il senso di WIIFM?!

GREAT -> GR8
GR8 indica qualcosa di ottimo, di grandioso. Dopo aver ricevuto una buona notizia si utilizza spesso questo slang.

ALL MY LOVE -> AML
Tipicamente esprime affetto per qualcuno e spesso lo si trova alla fine di un messaggio o di una lettera. Viene recepito come un saluto o un incoraggiamento. Letteralmente viene tradotto con “tutto il mio amore” o anche “tutto il mio affetto (per te)”.

INSTEAD OF -> IO
Vuol dire “al posto di”, “invece di”.

SEE YOU LATER -> CU L8R
In questo caso vengono lette la C e la U secondo l’alfabeto inglese. Rispettivamente “si” (C) e “iu” (U) : “Ci si vede più tardi”.

WRITE BACK SOON -> WBS
In attesa di una rapida risposta, il mittente può terminare il proprio messaggio con WBS, “Rispondi velocemente”.

HOW ARE YOU? -> HOW R U?
Apre quasi sempre una discussione, è il classico e sempreverde “Come stai?”.

BEFORE -> B4
Esattamente secondo lo stesso meccanismo, “be” (B) e “for” (4) insieme compongono il suono BEFORE, ovvero “prima”.

WITH -> W/
“Con”

WITHOUT -> W/O
“Senza”

NOT APPLICABLE o anche NOT AVAILABLE -> NA
Questo messaggio viene comunemente restituito come output da un pc che non è riuscito a portare a termine un’operazione da noi richiesta a causa di un input errato o da un errore dovuto a svariate cause. Il messaggio in questione riportato significa “non applicabile” o “non disponibile”.

TO BE CONFIRMED -> TBC
Nel caso in cui si voglia fissare un appuntamento del quale non si è ancora sicuri o si è in attesa di risposta è consigliato utilizzare tale acronimo. Sta ad indicare qualcosa che “deve ancora essere confermata”.

YES/NO ANSWER REQUESTED -> Y/N
In calce ad una e-mail, un invito, un messaggio o una richiesta di risposta avanzata da un computer può essere presente questa abbreviazione. Tutto ciò che è richiesto in casi come questo è rispondere semplicemente “Sì” oppure “No”.

BULLSH*T -> BS
Stupidaggine (per non dire altro). Spesse volte è preferibile usare questi slang che permettono comunque di non oltrepassare il limite del decoro e dell’educazione.

BLAH, BLAH, BLAH -> B3
In risposta a qualcuno che sta blaterando fin troppo aggiungendo inutili e futili chiacchiere.

WAIT -> W8
Può essere tradotto con “Aspetta”, o comunque con qualsiasi altro termine che richieda a qualcuno di pazientare.

EASY AS 1,2,3 -> E123
Gli inglesi (ma non solo) lo utilizzano per denotare qualcosa di estremamente semplice, tanto almeno quanto non sia contare fino a 3.

WISH YOU WERE HERE -> WIWH
Ovvero “Vorrei che fossi qui”.

MIND YOUR OWN BUSINESS -> MYOB
Per chi va sempre di fretta e non ha tempo per scrivere ad un amico impiccione di farsi i fatti propri (trad. “Pensa agli affari tuoi”), è consigliabile abbreviare in questa forma. Capirà subito.

NEVER MIND -> NVM
“Non importa”, lasciando così che la questione si spenga da sola senza volerla approfondire.

FINGER CROSSED -> FC
Indica speranza, tenendo quindi le dita incrociate pregando che tutto vada per il meglio.

Ovviamente questi sono solo alcuni fra i più frequenti acronimi che quotidianamente si utilizzano in Inghilterra come ormai in tutto il mondo e che ci permettono di perfezionare la lingua inglese in maniera più approfondita.

Elencarli tutti sarebbe quasi impossibile, basti pensare che anche in questo esatto momento magari ne stanno nascendo altri ancora, dato che questo è un mondo in rapido sviluppo e sempre prossimo al cambiamento.

Gli inglesi, fin dal V secolo, prediligono un linguaggio che sia immediatamente comprensibile e d’impatto, tendendo a volte a velocizzare e semplificare all’inverosimile il modo di esprimersi.
In conclusione, è necessario leggere sempre con estrema attenzione ciò che si ha davanti per evitare fraintendimenti, o “misunderstanding“, come piace dire a loro.

Latest articles

Come risparmiare energia e costi negli stabilimenti

Le nuove tecnologie hanno portato nel corso degli anni evoluzioni sempre più importanti nella vita di tutti i giorni, che si parli ad esempio...

Lavoro dopo il coronavirus: cosa cambierà?

L’arrivo dell’emergenza sanitaria causata dal Covid-19 ha portato numerosi stravolgimenti nelle vite dei cittadini di tutto il mondo, non soltanto a causa dei problemi...

Volontariato: centri servizi più attivi in Italia

In questa guida parleremo dei centri servizi per il volontariato, meglio noti con l’acronimo CSV ed andremo a vedere cosa sono, che attività svolgono...

Intervento e manutenzione per un’aria migliore

La gestione dell'aria, attraverso particolari tecniche innovative ed efficienti, affinché essa sia adatta per chi la respira, è determinata da aziende specializzate in questo...