Home Business Come diventare un Tipster professionista

Come diventare un Tipster professionista

Che cosa significa Tipster

Tipster ha origine dalla parola inglese -tip- ovvero -consiglio-. Il tipster pertanto è colui che si occupa di dare informazioni o suggerimenti a più persone sul risultato di una scommessa o di un concorso, solitamente in cambio di denaro.
Il tipster professionista non è uno scommettitore professionista, ma bensì è un esperto di scommesse e di gare che si presta a dare consigli a chi vuole scommettere. Grazie alla sua passione e alla sua preparazione sul mondo delle scommesse, viene pagato e seguito dagli scommettitori per ottenere suggerimenti e per potersi così aggiudicare sempre più vincite.
Fondamentale per un tipster professionista è il mondo dei Social Network, grazie al quale è in grado di ampliare la propria Community facendo sì che sempre più scommettitori seguano i suoi suggerimenti.
Questa figura infatti si è sviluppata da quando il mondo delle scommesse ha abbandonato via via le ricevitorie per focalizzarsi maggiormente sull’online.

Come diventare un tipster professionista

Il lavoro del tipster è basato su tanto studio, è necessario infatti conoscere approfonditamente le statistiche e i metodi matematici che stanno alla base delle scommesse per poter fornire pronostici esatti e accurati. Prima di essere un bravo tipster infatti è necessario essere un bravo scommettitore: ragionare per obiettivi e con lungimiranza senza farsi prendere dal panico e soprattutto senza giocare d’impulso. Il gioco compulsivo o di impulso è infatti quanto di più distante ci possa essere dal diventare un tipster professionista.

Quanto denaro investire.

Per diventare un bravo tipster professionista è necessario stipulare un proprio budget iniziale, ovvero un bankroll. Questo deve essere calibrato sulla propria disponibilità economica: può essere grande o piccolo, l’importante è che la quantità di denaro investita non vada ad inficiare sulla vita quotidiana in caso di perdita. Infatti, soprattutto all’inizio, bisogna prendere in considerazione l’eventualità di perdere ed essere pronti alle sconfitte, un bravo tipster infatti si distingue dagli altri perchè nel tempo affina la tecnica.
Per questo motivo può rivelarsi utile tenere un registro dove annotare le entrate e le uscite, così da poter comprendere se si è sulla strada giusta.

Come agire in caso di perdita

Non bisogna farsi abbagliare dalle prime vincite, così come non bisogna farsi abbattere dalle sconfitte. Fondamentale è agire con fermezza, senza lasciarsi prendere dall’avidità di volere tutto e subito. Allo stesso modo, dopo una sconfitta, non bisogna cercare di recuperare ad ogni costo con il rischio di sforare di molto il proprio budget. Per diventare un professionista è necessario lasciare da parte la sete di rivincita e imporsi una disciplina da seguire. Dopo qualche mese, se il bankroll risulta incrementato rispetto all’inizio almeno del 10%, allora si può dire di essere nella direzione corretta.

Le caratteristiche di un tipster professionista

Una delle caratteristiche soggettive fondamentali per diventare un bravo tipster, come per molte attività lavorative, è la pazienza. Nulla si ottiene di fretta, non è sufficiente essere appassionati di calcio o di un altro sport per fare di questa passione il proprio lavoro. Per rendere il guadagno effettivo e su ampia scala, è necessario essere pazienti e lungimiranti. Per diventare un professionista è fondamentale conoscere approfonditamente il mondo delle scommesse, studiare le statistiche e i risultati per poter fornire pronostici sempre più accurati. Ciò permetterà di accrescere la propria credibilità e di rimando farà crescere sempre di più la propria community e infine il proprio guadagno.

Come farsi conoscere e creare una community.

Per chi vuole intraprendere la carriera del tipster professionista può rivelarsi utile rivolgersi ad un’agenzia di consulenza. Queste agenzie, grazie ai propri professionisti, sono in grado di guidare l’aspirante tipster agli inizi della propria carriera sfruttando le sue capacità personali. L’agenzia costruirà attorno al tipster un vero e proprio brand, con una solida strategia di comunicazione, che lo metta subito in contatto con il pubblico.
Una volta infatti appurato di essere bravi con le scommesse, è necessario anche far conoscere la propria bravura. Per fare ciò bisogna sapere comunicare in modo corretto i propri successi, distinguendosi sul web così da creare una fanbase solida e soddisfatta.
Se non si ha dimestichezza con i Social oppure se non ci si sente forti nel campo della comunicazione può essere utile rivolgersi ad un’agenzia, come per esempio a tipstermanagement.it

Latest articles

Scopri la Cooperativa Il Fiore

Cooperativa il Fiore, un punto di riferimento professionale per le persone con disabilità La Cooperativa il Fiore è attiva da più di trent'anni e offre...

Come diventare un Tipster professionista

Che cosa significa Tipster Tipster ha origine dalla parola inglese -tip- ovvero -consiglio-. Il tipster pertanto è colui che si occupa di dare informazioni o...

Prove INVALSI per la seconda elementare le materie

Prove INVALSI per la seconda elementare - una breve guida: come funzionano, materie e come prepararsi Cosa sono le prove INVALSI Con questa denominazione si fa...

Perché installare un parquet in camera da letto

I buoni motivi per scegliere di istallare un parquet nella propria camera da letto Recenti studi hanno dimostrato che vivere in ambienti rivestiti di materiali...