Sportello di solidarietà

Progetti finanziabili. Lo Sportello della Solidarietà nasce con l’obiettivo di sostenere e incentivare la realizzazione di iniziative di natura sociale fondate sui valori della solidarietà, della mutualità, dell’inclusione e della promozione sociale di gruppi svantaggiati. I progetti e le iniziative devono essere proposte nei seguenti settori di intervento:
– sanità;
– ricerca scientifica;
– assistenza alle categorie sociali deboli;
– istruzione e formazione;
– arte e cultura.

Per l’anno 2017 la Fondazione ha stabilito di dare priorità alle seguenti aree di intervento:
– progetti che riguardano le malattie rare (nel campo della ricerca scientifica);
– progetti riguardanti l’assistenza socio-sanitaria ai malati e il sostegno ai loro familiari;
– progetti che investono la problematica dell’avvio al lavoro dei giovani;
– progetti che prevedono l’organizzazione di percorsi formativi per disabili e immigrati finalizzati al loro inserimento lavorativo e organizzati da Enti di comprovata e pluriennale esperienza nel settore;
– progetti finalizzati alla riscoperta e valorizzazione delle arti e dei mestieri anche attraverso programmi di istruzione e formazione.

Procedura. Le richieste di contributo dovranno essere inviate mediante raccomandata A/R al seguente recapito:
Fondazione Terzo Pilastro – Italia e Mediterraneo
“Sportello della Solidarietà”
Via dei Montecatini, 17 00186 Roma (RM)

Budget individuale Euro 50.000,00

Informazioni e Bando

Qualsiasi informazione deve essere richiesta tramite e-mail al seguente account:sportellosolidarieta@fondazioneterzopilastro.it

Sito web

Nota bene. La scadenza indicata in questa scheda al 31 dicembre è solo tecnica, le richieste di finanziamento possono essere presentate durante tutto l’anno.
Si consiglia, però, prima di presentare la domanda, di verificare che l’ente selezioni ancora proposte progettuali e non abbia chiuso l’accoglimento delle domande a causa dell’arrivo massiccio di proposte.

Nessun commento

Invia un commento

Devi essere collegato per inviare un commento.
Il Ce.s.Vol. svolge la sua attività con le risorse del fondo speciale per il volontariato, amministrato dal Comitato di gestione dell'Umbria e alimentato dalle seguenti fondazioni.
Fondazioni casse di risparmio di: Perugia, Terni e Narni, Spoleto, Foligno, Orvieto, Citta di Castello e la Fondazione Monte dei Paschi di Siena
Copyright © Ce.S.Vol. Terni 2014 Rete Provinciale del Volontariato - Terni C.F. 91025850552 - Policy
designed by Utilità Manifesta