Quando il teatro è integrazione: Sul palco del Secci bambini e adulti diversamente abili

TERNI – Il progetto “Io e la solidarietà” si chiude con la presentazione dello spettacolo “La strada per Oz”, realizzato dall’integrazione dei bambini della scuola dell’infanzia Piedimonte San Clemente e i ragazzi adulti diversamente abili del centro diurno Arcobaleno della Usl Umbria 2.

Appuntamento venerdì 8 Giugno, alle 21, al Teatro Secci.

“Il progetto – spiega la presidente dell’Afad, Delfina Dati – nasce da uno spunto ricevuto ad un convegno di otto anni fa, dove veniva sottolineata l’importanza e la potenza dell’integrazione-contatto dei bambini dell’infanzia con la diversità. Contatto che favoriva nei piccoli una maggiore consapevolezza di sé e un più sereno approccio e confronto con la vita. Questo è il settimo anno che il progetto si conclude, rinnovando le emozioni e dimostrando che il relatore aveva ragione”.

Durante l’anno scolastico i bambini hanno raggiunto il centro diurno: i primi incontri per conoscersi, gli incontri successivi per rielaborare e inventare la storia ispirata al Mago di OZ.

I laboratori del centro Arcobaleno costruiscono scene e costumi per arrivare a fine anno scolastico con lo spettacolo teatrale.

“Possiamo definire questo progetto uno dei più importanti che l’associazione organizza – spiega Angelo Fortunati – all’insegna di integrazione e solidarietà.

Quest’anno è in programma anche l’esibizione dell’associazione “Talenti D’Arte” Lucia Di Veroli, Paolo Mariani e Simona Silvestri .

Afad ringrazia “la dirigente scolastica del circolo Giovanni XXIII° Patrizia Vece, le insegnanti Elda Menichetti e Fortuna Vitiello, gli operatori dell’Ati Coop socociale del Centro Arcobaleno, l’ideatrice del progetto, Carla Fainella, e per la regia Renzo Arcangeli e Irene Peruzzo. E soprattutto i bambini e i loro genitori, che hanno creduto nel progetto portando freschezza, voglia di gioco e di stare insieme e voglia di vivere.

Nessun commento

Invia un commento

Devi essere collegato per inviare un commento.
Il Ce.s.Vol. svolge la sua attività con le risorse del fondo speciale per il volontariato, amministrato dal Comitato di gestione dell'Umbria e alimentato dalle seguenti fondazioni.
Fondazioni casse di risparmio di: Perugia, Terni e Narni, Spoleto, Foligno, Orvieto, Citta di Castello e la Fondazione Monte dei Paschi di Siena
Copyright © Ce.S.Vol. Terni 2014 Rete Provinciale del Volontariato - Terni C.F. 91025850552 - Policy
designed by Utilità Manifesta