Programma Life

Le proposte progettuali riguardanti i progetti tradizionali devono essere inviate alla Commissione attraverso il formulario elettronico eproposal. Per le altre categorie progettuali devono essere utilizzati i formulari specifici appositamente preparati. I progetti integrati seguono un processo di presentazione delle proposte progettuali a 2 fasi: nella prima fase è richiesta la presentazione del concept note; solo i proponenti dei concept note selezionati saranno invitati a presentare le proposte complete di progetto.
I progetti tradizionali nel sottoprogramma Ambiente hanno loro formulari specifici per sottoprogramma e settore d’azione, quelli per il sottoprogramma Azione per il clima sono comuni a tutte le linee d’azione; progetti integrati, progetti di assistenza tecnica e progetti preparatori hanno formulari specifici per tipologia di progetto.

Progetti finanziabili

Per i progetti non è richiesto il requisito della transnazionalità: un progetto transnazionale può ottenere valore aggiunto solo se ciò è essenziale per garantire la protezione dell’ambiente o della natura.
I progetti devono avere una data di inizio a partire dal 1° luglio 2017. La durata media attesa per i progetti tradizionali è di 1-5 anni, per i progetti integrati è di oltre 6 anni (non sono in ogni caso  stabiliti dei requisiti minimi o massimi di durata).

Il Programma è composto da due sottoprogrammi, ciascuno articolato in 3 settori d’azione (per il sottoprogramma Ambiente sono stabilite anche delle priorità tematiche). Per ciascun settore sono finanziate diverse tipologie di progetti fra le seguenti: progetti pilota, progetti dimostrativi, progetti di buone pratiche, progetti di informazione, sensibilizzazione e divulgazione, progetti integrati, progetti di assistenza tecnica, progetti di rafforzamento delle capacità e progetti preparatori.
Progetti pilota, progetti dimostrativi, progetti di buone pratiche e progetti di informazione, sensibilizzazione e divulgazione rientrano nella categoria di progetti tradizionali.

Sottoprogramma Ambiente

Settori di azione prioritari:

1) Ambiente e uso efficiente delle risorse

2) Natura e biodiversità

3) Governance e informazione in materia ambientale

Sottoprogramma Azione per il Clima

Settori prioritari:

1) Mitigazione dei cambiamenti climatici

2) Adattamento ai cambiamenti climatici

3) Governance e informazione in materia di clima

Budget complessivo

337.536.184 euro così ripartiti

– Sottoprogramma Ambiente: 273.936.184 euro (dei quali indicativamente il 55% per progetti per la conservazione della natura e la biodiversità). L’8,44% dei fondi stanziati per progetti diversi dai progetti integrati è destinato all’Italia.

– Sottoprogramma Azione per il clima: 63.600.000 euro.

Informazioni e Bando

Informazioni
Scadenze:
Progetti tradizionali
– Azione per il clima (tutti i settori d’azione): 7 settembre
– Ambiente – Ambiente e uso efficiente delle risorse: 12 settembre
– Ambiente –Natura e biodiversità: 15 settembre
– Ambiente –Governance e informazione: 15 settembre

Progetti preparatori (solo sottoprogramma Ambiente): 20 settembre
Progetti integrati -entrambi i sottoprogrammi: I fase (concept note): 26 settembre
Progetti di assistenza tecnica – entrambi i sottoprogrammi : 15 settembre

Sito:

http://ec.europa.eu/environment/life/funding/life2016/index.htm

Nessun commento

Invia un commento

Devi essere collegato per inviare un commento.
Il Ce.s.Vol. svolge la sua attività con le risorse del fondo speciale per il volontariato, amministrato dal Comitato di gestione dell'Umbria e alimentato dalle seguenti fondazioni.
Fondazioni casse di risparmio di: Perugia, Terni e Narni, Spoleto, Foligno, Orvieto, Citta di Castello e la Fondazione Monte dei Paschi di Siena
Copyright © Ce.S.Vol. Terni 2014 Rete Provinciale del Volontariato - Terni C.F. 91025850552 - Policy
designed by Utilità Manifesta