primainfanzia

Progetti finanziabili
Le iniziative saranno volte a integrare in maniera efficace e funzionale elementi chiave quali:
– il potenziamento delle condizioni di accesso ai servizi di asili nido e scuola d’infanzia, migliorando gli aspetti organizzativi, regolamentari e gestionali, adattando l’accesso ai bisogni e alle capacità delle famiglie vulnerabili, prevedendo forme di contribuzione innovative, che vadano oltre la mera dimensione economica;
– l’integrazione di tutti i servizi per la prima infanzia, adottando un approccio multi-servizio capace di ampliare l’offerta e superare la frammentazione, nell’ottica di una presa in carico globale;
– l’attivazione di offerte complementari/integrative al servizio nido/scuole d’infanzia;
– azioni a sostegno della genitorialità, della maternità e della conciliazione famiglia – lavoro;
– sperimentazione di strumenti di aiuto economico alle famiglie condizionati all’accesso e alla frequenza dei servizi da parte dei minori;
– lo sviluppo di meccanismi di empowerment/protagonismo/coinvolgimento attivo dei genitori e delle famiglie nelle offerte di cura ed educazione per la prima infanzia e l’attivazione di reti, anche informali, di genitori;
– il sostegno all’acquisizione di competenze cognitive, comportamentali e di cittadinanza dei bambini e, in generale, al loro benessere;
– azioni di rafforzamento del ruolo di tutti gli attori del processo educativo, che consentano sia lo sviluppo di una migliore interazione con i destinatari, sia la diffusione di metodologie di apprendimento e strumenti didattici innovativi.

Procedura
Le proposte, corredate di tutta la documentazione richiesta, devono essere compilate e inviate esclusivamente on line attraverso il sito conibambini.org, entro le date di scadenza previste dal Bando.

Budget complessivo
69 milioni di euro.
Al fine di diffondere la sperimentazione sull’intero territorio nazionale, una quota delle risorse previste (pari al 50%) è ripartita a livello regionale sulla base di indicatori combinati di tipo demografico e socio-educativi.

Budget individuale
L’assegnazione delle risorse, di conseguenza, avverrà attraverso due differenti graduatorie:
– la graduatoria A riguarderà progettualità localizzate nei territori di un’unica regione con contributo compreso tra 250 mila euro e 1 milione di euro;
– la graduatoria B riguarderà, invece, progettualità di maggiore dimensione, che potranno essere riferite anche a più regioni, con contributo superiore a 1 milione di euro e fino a 3 milioni di euro.

Info. Per ulteriori chiarimenti, si prega di scrivere esclusivamente al seguente indirizzo email: iniziative@conibambini.org o di contattare telefonicamente gli uffici Attività istituzionali di CON I BAMBINI al numero 06/40410100 (interno 1).
Laddove le risposte fornite siano di interesse generale, potranno essere pubblicate nell’area FAQ (Domande Frequenti) sul sito di CON I BAMBINI (www.conibambini.org) a integrazione di quanto

Sito www.conibambini.org

Nessun commento

Invia un commento

Devi essere collegato per inviare un commento.
Il Ce.s.Vol. svolge la sua attività con le risorse del fondo speciale per il volontariato, amministrato dal Comitato di gestione dell'Umbria e alimentato dalle seguenti fondazioni.
Fondazioni casse di risparmio di: Perugia, Terni e Narni, Spoleto, Foligno, Orvieto, Citta di Castello e la Fondazione Monte dei Paschi di Siena
Copyright © Ce.S.Vol. Terni 2014 Rete Provinciale del Volontariato - Terni C.F. 91025850552 - Policy
designed by Utilità Manifesta