Premio Nicola Marrone per il sociale. Nell’auditorium del Carmine la consegna dei riconoscimenti

TERNI – Sono 13 le persone premiate nell’ottava edizione del Premio Nicola Marrone per il sociale per aver dato un contributo nel campo del volontariato, della promozione sociale, della tutela ambientale, della cultura e del giornalismo.

Il premio è stato istituito l’11 giugno 2011, nel primo anniversario della scomparsa di Nicola, figura di primo piano del volontariato e del sindacato, che dedicò la vita alla difesa degli anziani, degli indigenti, degli ultimi.

A lui, che partecipò alla costituzione di Ancescao, si deve la nascita del Guglielmi, primo Centro sociale del Comune di Terni.

Hanno ricevuto il premio:

Esarmo Righini, presidente nazionale ANCeSCAO (Associazione Nazionale Centri Sociali, Comitati Anziani e Orti)

Vincenzo Soverino, consigliere nazionale AISLA (Associazione Italiana Sclerosi Laterale Amiotrofica).

Gianluca Pedicini, presidente AISM Umbria (Associazione Italiana Sclerosi Multipla)

Stefania Buoni, co-fondatrice e presidente dell’Associazione COMIP (Children Of Mentally Ill Parents), autrice del libro “Quando mamma o papà hanno qualcosa che non va. Miniguida alla sopravvivenza per i figli di genitori con un disturbo mentale”

Luca Tomìo e Marco Torricelli, storico dell’arte e giornalista, autori del libro “Leonardo Da Vinci. Le origini umbre del Genio”

Cesira Chiapparicci Raffini, fondatrice e presidente dell’odv S.O.S. (Soccorso Opere Sociali)

Massimo Manini, autore, attore e regista di teatro. Co-fondatore e presidente de la Surgente, prima Cooperativa di comunità dell’Umbria

Marco Peciarolo, referente tecnico nazionale Nuoto agonistico della FISDIR (Federazione italiana sport paralimpici degli intellettivo relazionali)

Alessandro Chiometti, autore ternano, presidente dell’associazione Civiltà Laica e direttore artistico del Terni Horror Fest

Enrico Patrizi, presidente del Centro Sociale di Castel Viscardo

Premi in memoria di Carlo Grullini, co-fondatore e animatore instancabile dell’ARULEF (Associazione Regionale Umbra Lavoratori Emigrati e Famiglie) e di Giuseppe Livi, fondatore e presidente del Centro Sociale di Papigno e storico dirigente del locale Coordinamento ANCeSCAO

L’iniziativa è promossa dalle associazioni ospitate al Guglielmi (A.S.C.R. Guglielmi e APS Rete Sociale Guglielmi) e dal Coordinamento Comprensoriale ANCeSCAO “Umbria Sud” in collaborazione con la Coop. Sociale Helios e con il patrocinio della Provincia e del Comune di Terni e del Centro Servizi per il Volontariato della Provincia di Terni.

Dal presidente del Guglielmi, Lorenzo Gianfelice, “un ringraziamento all’associazione Utilità Manifesta di Terni per la realizzazione della locandina e al Coro “Tanto pe’ cantà” del Centro Sociale “Narni-Scalo” che ha partecipato all’iniziativa”.

Nessun commento

Invia un commento

Devi essere collegato per inviare un commento.
Il Ce.s.Vol. svolge la sua attività con le risorse del fondo speciale per il volontariato, amministrato dal Comitato di gestione dell'Umbria e alimentato dalle seguenti fondazioni.
Fondazioni casse di risparmio di: Perugia, Terni e Narni, Spoleto, Foligno, Orvieto, Citta di Castello e la Fondazione Monte dei Paschi di Siena
Copyright © Ce.S.Vol. Terni 2014 Rete Provinciale del Volontariato - Terni C.F. 91025850552 - Policy
designed by Utilità Manifesta