Manuale di lingua italiana per sordi stranieri

1.ManualelinguaIta.Sordi_Bonanno Manuale di lingua italiana per sordi stranieri / Simona Bonanno, Francesca Delliri, Enrico Dolza, Enrica Maglione. – Torino : Cartman Edizioni, 2012.

Abstract

Un pezzo di legno, di quelli che d’inverno si mettono nelle stufe per accendere il fuoco e riscaldare la stanza. Pinocchio sarebbe potuto rimanere in un angolo polveroso della bottega di Geppetto ma invece quel pezzo di legno parla, vive e comunica attraverso quel codice articolato che è la Lingua.

Si da troppo per scontato di avere una lingua e che usarla sia un’attività che non richiede specifici sforzi. Parliamo cocilità e questo maschera processi complessi di cui si ha spesso consapevolezza.

La presenza, nelle scuole e nella società italiana, di persone sorde immigrate è in crescita ed è una realtà che pone interrogativi di metodo, di tempo, di strumenti. Sordi e stranieri: due condizioni che incidono sulla competenza linguistica e che hanno molti punti di contatto per quanto riguarda la didattica dell’insegnamento dell’italiano come L2.

L’approccio alla lingua tentato di proporre nel testo si basa sulla linguistica generativista: da ciò deriva la scelta di evitare spiegazioni grammaticali esplicite in favore dell’acquisizione spontanea della lingua, esponendo gli apprendenti all’input linguistico nel modo più naturale possibile: cioè facendo vedere la lingua. Il volume intende sottolineare la centralità della sintassi nei processi di acquisizione della lingua attraverso esercizi ricorsivi e strategie visive, utilizzando il loro canale integro, quello della vista e della lingua scritta.

Nei vari capitoli gli autori perseguono non soltanto obiettivi linguistici, ma comunicativi ed educativi, cercando di aiutare lo studente ad immergersi nella lingua italiana e nei suoi contesti d’uso.

Il Ce.s.Vol. svolge la sua attività con le risorse del fondo speciale per il volontariato, amministrato dal Comitato di gestione dell'Umbria e alimentato dalle seguenti fondazioni.
Fondazioni casse di risparmio di: Perugia, Terni e Narni, Spoleto, Foligno, Orvieto, Citta di Castello e la Fondazione Monte dei Paschi di Siena
Copyright © Ce.S.Vol. Terni 2014 Rete Provinciale del Volontariato - Terni C.F. 91025850552 - Policy
designed by Utilità Manifesta