Il “desiderio di comunità” di Adriano Olivetti al centro della conferenza promossa dal Cesvol e dall’Università

TERNI – Con una mostra bibliografica ospitata in Bct ha preso il via la serie di iniziative e incontri che il Dipartimento di Economia del Polo Scientifico e Didattico di Terni, il Liceo Scientifico Galileo Galilei di Terni, il Cesvol, Arpa Umbria e Confindustria Umbria hanno organizzato a Terni per ricordare la figura di Adriano Olivetti.

Ricordare Adriano Olivetti vuol dire soffermare l’attenzione su una figura sicuramente eccentrica rispetto al panorama industriale italiano, la cui storia, realistica e visionaria allo stesso tempo, ci parla di un Paese che avrebbe “potuto essere” e che per ignavia e miopia non è stato.

La figura di Olivetti vuol dire anche la libertà, la dignità dell’uomo colto non come monade chiusa in se stessa, ma come persona aperta ad uno scambio fecondo e permanente con l’altro; il ruolo fondamentale della giustizia sociale; della cultura come processo permanente di promozione umana; l’attenzione alla bellezza del territorio e alle sue sedimentazioni storiche concorrono a definire una sintesi altissima ancor oggi ineguagliata per l’organizzazione della Civitas.

Questi temi saranno al centro de “Il desiderio di comunità” la conferenza che vedrà protagonisti, il 9 maggio nel salone Polis, il Cesvol di Terni, Loris Nadotti dell’Università degli Studi di Perugia, Catiuscia Marini, Presidente Regione Umbria, Alcide Bastioni, Presidente del CoGe, Giancarlo Billi, Presidente Cesvol Perugia, Simone Giovanni Bucchi, Presidente Cesvol Marche, Cristina Montesi, del Dipartimento di Economia dell’Università degli Studi di Perugia – Polo Scientifico e Didattico di Terni, Laura Pennacchi, Economista, Fondazione Lelio e Lisli Basso. Ad aprire la conferenza sarà Lorenzo Gianfelice, Presidente Cesvol di Terni
 che spiega come “l’iniziativa si inserisce in continuità col percorso promosso dal Cesvol e dal Dipartimento di Economia dell’Università di Terni, “Insieme per un’economia Civile. Il percorso formativo – spiega Lorenzo Gianfelice, presidente del Cesvol di Terni – ha intrecciato la dimensione teorica e storica dell’Economia Civile fornita da accademici, esperti e professionisti con esperienze rappresentative e innovative, ad essa riconducibili, provenienti dal mondo profit e dal mondo non profit, presenti a Terni e nella sua provincia. L’iniziativa del 9 maggio mette al centro “il Desiderio di Comunità di Adriano Olivetti” grazie anche alla presenza di Laura Pennacchi, che affronterà il tema del legame umanistico tra innovazione e lavoro in Adriano Olivetti”.

A coordinare il dibattito sarà Silvia Camillucci, coordinatrice del Cesvol di Terni.


 

 

Nessun commento

Invia un commento

Devi essere collegato per inviare un commento.
Il Ce.s.Vol. svolge la sua attività con le risorse del fondo speciale per il volontariato, amministrato dal Comitato di gestione dell'Umbria e alimentato dalle seguenti fondazioni.
Fondazioni casse di risparmio di: Perugia, Terni e Narni, Spoleto, Foligno, Orvieto, Citta di Castello e la Fondazione Monte dei Paschi di Siena
Copyright © Ce.S.Vol. Terni 2014 Rete Provinciale del Volontariato - Terni C.F. 91025850552 - Policy
designed by Utilità Manifesta