Culturability

Progetti finanziabili. Progetti innovativi in ambito culturale e creativo che favoriscano processi di rigenerazione, recupero e rivitalizzazione di spazi dismessi o, al momento, con altre destinazioni d’uso.
La rinascita e il riuso dei “vuoti” urbani e non, di edifici, siti industriali, aree abbandonate o sottoutilizzate a partire dalla cultura e dalla creatività, è un tema di rilevante attualità, che sta assumendo una dimensione quantitativa e qualitativa importante. Da un lato, una disponibilità crescente di spazi dovuta, oltre che alla crisi economica, ai processi di cambiamento e trasformazione dei processi produttivi, assieme all’affermarsi di una diversa concezione delle città; dall’altro lato, la crescita di spazi ibridi che presentano una vocazione culturale e creativa innovativa, diventano occasioni di nuova socialità e di percorsi partecipativi dal basso. 

Procedura. Per partecipare è necessario invia il proprio progetto online seguendo questa procedura:
– collegarsi a www.culturability.org e andare nell’area dedicata al bando;
– leggere con attenzione il regolamento, andare nella sezione “Form” e scegliere l’opzione registrazione, inserendo nome, cognome, email, password;
– si riceverà una mail per confermare la registrazione con un link che rimanda alla pagina dove si potrà effettuare la procedura di login, inserendo le proprie credenziali e accedendo così alla sezione “Compilazione form”;
– compilare il modulo in tutte le sue parti (fino all’invio definitivo, si potrà salvare il proprio progetto in bozza e modificarlo) e, una volta terminato, scegliere l’opzione “Invia il modulo”;
– si riceverà una mail di conferma con il progetto inviato.

Budget. Un team di esperti valuterà le proposte pervenute e selezionerà 15 progetti, che saranno destinatari di un percorso di formazione e mentoring. Al termine dovranno inviare via mail un dossier definitivo con una versione aggiornata del proprio progetto.
Entro il 18 settembre 2017 la Commissione di Valutazione selezionerà, tra i 15 dossier consegnati, i 5 progetti migliori, ciascuno dei quali accederà al contributo economico di 50.000€ a fondo perduto e ad un ulteriore percorso di mentoring.
Altri 2 progetti saranno destinatari di una “menzione speciale” e assegnatari di un contributo di 10 mila euro ciascuno, grazie alla collaborazione della Direzione Generale Arte e Architettura Contemporanee e Periferie Urbane del Ministero dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo.

 

Informazioni e bando
Roberta Franceschinelli
Tel.051 6437601
E-mail: culturability@fondazioneunipolis.org

Sito web.

 

Nessun commento

Invia un commento

Devi essere collegato per inviare un commento.
Il Ce.s.Vol. svolge la sua attività con le risorse del fondo speciale per il volontariato, amministrato dal Comitato di gestione dell'Umbria e alimentato dalle seguenti fondazioni.
Fondazioni casse di risparmio di: Perugia, Terni e Narni, Spoleto, Foligno, Orvieto, Citta di Castello e la Fondazione Monte dei Paschi di Siena
Copyright © Ce.S.Vol. Terni 2014 Rete Provinciale del Volontariato - Terni C.F. 91025850552 - Policy
designed by Utilità Manifesta