Contributi attività sociali Banca D’Italia

 

Oggetto I contributi finanziari della Banca riguardano in via preferenziale le attività concernenti: la ricerca, la cultura e l’educazione in campi affini alle funzioni istituzionali (economia, moneta, credito, finanza); la ricerca scientifica e l’innovazione tecnologica; l’attività di accademie e istituzioni culturali di primario rango operanti a livello nazionale nella promozione e nel sostegno della cultura umanistica, storica e scientifica; la promozione a livello nazionale della qualità della formazione giovanile e scolastica; le attività di beneficenza, di solidarietà e di pubblico interesse.

Procedura Le domande di contributo dovranno indicare l’importo richiesto. È necessario che le richieste siano accompagnate da un piano illustrativo volto a definire con precisione e attendibilità il progetto da realizzare; il piano dovrà essere corredato di preventivi di spesa, nonché di documenti che attestino la presenza di una fonte di finanziamento ulteriore, esterna al soggetto proponente.

Budget individuale Il contributo che la Banca deciderà di assegnare è libero e potrà essere al massimo pari a 1/3 dell’intero fabbisogno dell’iniziativa.

Informazioni
Le istanze pervenute:
– dal 1° gennaio al 28 febbraio sono istruite e decise entro il mese di giugno,
– dal 1° luglio al 31 agosto sono istruite e decise entro il mese di dicembre.

Sito web.

Nessun commento

Invia un commento

Devi essere collegato per inviare un commento.
Il Ce.s.Vol. svolge la sua attività con le risorse del fondo speciale per il volontariato, amministrato dal Comitato di gestione dell'Umbria e alimentato dalle seguenti fondazioni.
Fondazioni casse di risparmio di: Perugia, Terni e Narni, Spoleto, Foligno, Orvieto, Citta di Castello e la Fondazione Monte dei Paschi di Siena
Copyright © Ce.S.Vol. Terni 2014 Rete Provinciale del Volontariato - Terni C.F. 91025850552 - Policy
designed by Utilità Manifesta