Novità

Gli Ultimi arrivi presenti nella Biblioteca del Volontariato.
Per richiedere i libri in prestito scrivi a: officinaletteraria@cesvol.net

Enti non profit

5.Entinonprofit_DeStefanis_Buffetti Enti non profit : guida pratica: adempimenti fiscali, obblighi contabili, start-up, gestione ordinaria e straordinaria, agevolazioni /Cinzia De Stefanis. – 4 a edizione. – Roma : Buffetti, 2012.

Abstract

L’autore illustra il complesso delle norme civilistiche, fiscali e contabili che regolamentano gli Enti non profit, fornendo un quadro chiaro ed esaustivo di come operare nella pratica quotidiana, dalla costituzione alla gestione ordinaria. Il volume è suddiviso in cinque parti: le prime tre si occupano delle diverse tipologie di Enti non profit (associazioni, fondazioni, Onlus, organizzazioni di volontariato), dando per ciascuna definizioni, riferimenti normativi, indicazioni sui requisiti e le agevolazioni; la quarta parte si occupa dei principali adempimenti fiscali e amministrativi (iscrizione al Registro Imprese, richiesta Codice fiscale e Partita IVA, presentazione del modello EAS); l’ultima parte si sofferma su alcuni casi particolari che possono coinvolgere gli Enti non profit (l’istituto del trust, il contratto di associazione in partecipazione, la vendita di prodotti agricoli, ecc.). Nel CD-ROM allegato un ampio e completo formulario che può essere compilato e personalizzato in funzione delle esigenze dei singoli utenti. Uno strumento di consultazione quotidiana per quanti già operano nel settore e una guida di indirizzo per quanti vogliano entrare a farne parte.

La casa degli immigrati

4.Casadegli immigrati.Marra_FrancoAngeli La casa degli immigrati : famiglie, reti, trasformazioni sociali / Claudio Marra. – Milano : Franco Angeli, 2012.

Abstract

Nel contesto italiano, il ruolo che assume la casa nell.esperienza del migrante risulta tanto più centrale tanto più il suo progetto migratorio è maturato in direzione della sua stabilizzazione insediativa, della possibilità di una progettualità a lungo termine che riguardi la sua famiglia e non più lui solo, come nel caso della migrazione stagionale. Partendo da tale considerazione, nel volume si esamina la “questione abitativa” degli immigrati sotto due aspetti. Il primo è quello dell’esperienza degli immigrati stessi, considerando la casa sia come bisogno legato al loro inserimento sociale, sia come luogo di relazione. Il secondo è quello che considera la casa come indicatore d’integrazione e come problematica relativa alle politiche sociali in tema d’immigrazione. Ci si riferisce al fabbisogno abitativo degli immigrati sulla base delle vicende migratorie che hanno caratterizzato l’Italia e che possono essere ricondotte a elementi quali la diversa composizione degli arrivi, i processi di ricongiungimento, e che riguardano la stabilizzazione insediativa degli immigrati. Si descrivono le modalità del “percorso accidentato” che si trovano a dover intraprendere gli immigrati nella ricerca di un alloggio che risponda alle loro esigenze di “persone” e si vedranno in atto le discriminazioni che questi soggetti subiscono, gli ostacoli che incontrano e le strategie da essi attivate per far fronte a questa situazione.

Le bambine silenziose

3.BambineSilenziose_Lunnon_NewtonCompton  Le bambine silenziose : la storia vera dell’atroce rapimento di due bambine e della loro lotta per tornare a vivere / Charlene  Lunnon, Lisa Hoodless. – Roma : Newton Compton, 2012.

Abstract

Hastings, East Sussex, 19 gennaio 1999. Hanno solo dieci anni, Charlene Lunnon e Lisa Hoodless, quando una mattina vengono rapite, per strada, mentre stanno andando a scuola. Per tre interminabili giorni rimangono segregate in uno squallido appartamento, ripetutamente violentate, obbligate al silenzio e sottoposte alla follia di una mente perversa. Fino a quando accade il miracolo: la polizia fa irruzione nel palazzo e il rapitore, un pedofilo appena uscito di prigione, viene arrestato. Ma la libertà non è la fine dello strazio: negli anni successivi le due ragazze dovranno lottare contro il peso insostenibile dei ricordi per ricominciare una vita normale. E per provare a ricucire la loro grande amicizia, distrutta da un orrore indicibile. Scritta con lucidità e coraggio. Certe ferite hanno bisogno di tempo. Per altre non basta una vita. Già pubblicato con il titolo “Piccole vittime innocenti”

Il Ce.s.Vol. svolge la sua attività con le risorse del fondo speciale per il volontariato, amministrato dal Comitato di gestione dell'Umbria e alimentato dalle seguenti fondazioni.
Fondazioni casse di risparmio di: Perugia, Terni e Narni, Spoleto, Foligno, Orvieto, Citta di Castello e la Fondazione Monte dei Paschi di Siena
Copyright © Ce.S.Vol. Terni 2014 Rete Provinciale del Volontariato - Terni C.F. 91025850552 - Policy
designed by Utilità Manifesta