L’esercizio fisico produce salute: 250 anziani ternani impegnati nel progetto “AllenaMenti di vita”

TERNI – Mario Andrea Bartolini se n’è andato prima di riuscire a presentare alla città l’ultimo suo progetto dedicato agli anziani.

Convinto che l’esercizio fisico abbia grandi benefici per la salute ha avviato “AllenaMenti di vita”, promosso dal Centro Anziani Volta e dall’associazione SOS, finanziato dalla Fondazione Carit e sostenuto dal Cesvol.

E’ un progetto all’avanguardia, che punta a migliorare la qualità di vita degli anziani attraverso la pratica motoria per il mantenimento dello stato di salute.

Coinvolge 250 ultra sessantacinquenni impegnati in gruppi di cammino, ginnastica dolce, olistic workout, ginnastica all’aperto, yoga terapy, percorso benessere-termale e gruppi di AMA/Musicoterapia. Attività completamente gratuite, compreso il trasporto.

L’attività viene monitorata dal dottor Giuseppe Fatati, direttore della struttura complessa di diabetologia dell’ Azienda Ospedaliera Santa Maria di Terni e responsabile scientifico del progetto.

“AllenaMenti di vita” è stato presentato al circolo Il Drago di Terni.

Al convegno, coordinato da Silvia Camillucci, coordinatrice del Cesvol, e Sergio Galezzi del centro anziani Volta, hanno partecipato Fabio Paparelli, vice presidente della Regione Umbria, Luigi Carlini, presidente della Fondazione Carit, Marco Cecconi, assessore alle politiche sociali del Comune di Terni, Elena Proietti, assessore allo sport del Comune di Terni, Paolo Fabri, presidente del Centro Anziani Volta, Giuseppe Fatati, direttore della diabetologia dell’azienda ospedaliera di Terni e presidente della fondazione dell’associazione italiana di dietetica e nutrizione clinica.

Uncinetto urbano. Bruna Vecchietti onlus “colora” l’oncologia dell’ospedale

TERNI – L’hobby antico della nonna a Terni diventa street art e “vestirà” l’albero di Natale 2019 all’esterno del reparto di oncologia dell’azienda ospedaliera Santa Maria.

L’idea, una novità assoluta per la città, è dell’associazione Bruna Vecchietti onlus.

Che chiama a raccolta chiunque abbia la passione per la maglia e per l’uncinetto e la voglia sfrenata di colorare l’ospedale a colpi di fili intrecciati: ago, ferri e uncinetto.

“Cerchiamo sferruzzatrici assatanate, uncinetto-maniache e tutte le appassionate di lavori a maglia – dicono Bruna Vecchietti e Simona Angeletti – perché per Natale 2019 dovranno essere 3000 i quadrotti da assemblare per rivestire di colore ambienti, come quelli dedicati ai pazienti oncologici, che di colori hanno tanto bisogno. Per questa iniziativa servono tanti gomitoli di lana di tutti i colori e speriamo ci saranno donati dai ternani, sempre molto sensibili quando si parla di solidarietà”.

La onlus, da anni in prima linea nel sostenere le persone in difficoltà con raccolte alimentari e scambi di oggetti, ha già tolto il grigio da molti muri della città dipingendo tanti murales colorati.

Chiunque volesse contribuire alla realizzazione dell’albero per l’oncologia dell’azienda ospedaliera di Terni può rivolgersi all’associazione Bruna Vecchietti: ass.brunavecchietti@gmail.com; 347 7043555.

 

Ad Acquasparta nasce l’odv “New lady spartanes”. Le majorettes balleranno solo per aiutare gli altri

ACQUASPARTA – Ballando nelle piazze, in Italia e all’estero, le majorettes di Acquasparta hanno raccolto 70mila euro.

Fondi con cui, negli ultimi otto anni, hanno donato attrezzature elettromedicali per l’azienda ospedaliera di Terni.

Grazie all’associazione sono arrivate due emoteche, una barella con schienale radiotrasparente, un letto multi accessoriato per la sala emergenza, un monitor per rilevare i parametri medici. Alla protezione civile di Acquasparta la donazione di un carrello per le calamità naturali.

Da gennaio l’associazione “Le spartanes”, il noto gruppo di Majorettes, non esiste più.

L’attività però va avanti e viene consolidata grazie alla neonata odv “New lady spartanes”, che riunisce le 15 majorettes storiche, di età compresa tra 14 e 30 anni.

“Il nostro scopo è sempre stato il volontariato e sempre lo sarà – dice Maria Rita Castrica, referente dell’associazione guidata da Rachele Gubbiotti. Siamo l’unico gruppo che ha donato e continuerà a donare in nome di Claudia Albini, indimenticata colonna dell’associazione. Il nostro motto resterà quello di sempre: Amare è un dono, saper donare è amore”.

L’ultima donazione della “vecchia” associazione è stata per la scuola media di Acquasparta: “Avevano rubato i computer e noi abbiamo donato i fondi rimasti in cassa alla scuola per consentire l’acquisto di nuovi pc”.

Le majorettes di Acquasparta, forti dell’esperienza maturata in questi anni e dell’impegno di insegnanti e allieve, sono una realtà ormai affermata fuori dai confini provinciali e regionali.

In questo mese in calendario ci sono tre appuntamenti in giro per l’Italia.

Domenica 17 febbraio le “New lady spartanes” hanno partecipato al Carnevale di Cento, il 24 febbraio al carnevale di Fano e il 9 e 10 marzo si sono esibite in occasione di Sanremo in fiore. Per le majorettes tanti applausi e l’invito a tornare il prossimo anno.

 

Il Ce.s.Vol. svolge la sua attività con le risorse del fondo speciale per il volontariato, amministrato dal Comitato di gestione dell'Umbria e alimentato dalle seguenti fondazioni.
Fondazioni casse di risparmio di: Perugia, Terni e Narni, Spoleto, Foligno, Orvieto, Citta di Castello e la Fondazione Monte dei Paschi di Siena
Copyright © Ce.S.Vol. Terni 2014 Rete Provinciale del Volontariato - Terni C.F. 91025850552 - Policy
designed by Utilità Manifesta