“19 note per un sorriso”: Al teatro di Narni musica e solidarietà

NARNI – L’appuntamento al teatro di Narni è per venerdì 15 dicembre, a partire dalle 21, quando andrà in scena l’evento di beneficenza “19 Note per un sorriso”, giunto alla quinta edizione.

Lo spettacolo di arte varia è nato per volontà un gruppo di associazioni e di ragazzi per ricordare la giovane narnese Camilla, artista generosa e sensibile, sempre pronta a dare conforto agli altri. Camilla ha messo un seme nel cuore di chi gli è stato vicino, un seme che ogni anno germoglia e dà i suoi frutti, ovvero il sostegno a chi ne ha bisogno.

Ospite d’eccezione sarà Attilio Fontana, cantante e cantautore, attore di fiction tv e teatro e vincitore di Tale e Quale show.

Sul palco torna Massimiliano Varrese, che è stato ospite lo scorso anno e che presenterà un  progetto condiviso per combattere la Sma.

Durante la serata, presentata da Alessandro Cavalieri e Chiara Berlenghini, la consegna del premio alla carriera Città di Narni a Mogol.

Sul palco Francesco Morettini, Luca Angelosanti, Luigi Rosatelli, Gianni Neri, Mirko Liodori, Numa, I Criceti Mannari & Antonius Big Band, Riccardo Berretta, Isabel Morettini e Desirée Rosatelli. E’ prevista la partecipazione dei bambini della 2 D e della 5 A dell’istituto comprensivo di Narni Scalo per il progetto di Save The Children Christmas jumper day, un modo per sensibilizzare i più piccoli educandoli alla solidarietà verso i propri compagni e il prossimo.

La regia è affidata a Vanessa Liodori, l’organizzazione a Mariacristina Angeli dell’associazione Minerva.

Lo spettacolo ha il patrocinio del Comune di Narni ed è promosso da associazione Minerva MinervAArte, Casamusica, Associazione Narni per la Lotta contro il cancro con la collaborazione del Cesvol, dell’associazione I Pagliacci, di ProcivNarni, Ancescao, Istituto comprensivo Narni scalo e Terziere Santa Maria.

Info 333 9144745 – 3289274018  o proloco Narni 0744 715362

“Diamo voce ai figli di genitori con un disturbo psichico”: A Terni nasce l’associazione Comip

TERNI – Si chiama “Children Of Mentally Ill Parents” ed è la prima associazione italiana creata da e per i figli di genitori che soffrono di un disturbo psichico.

A Terni Comip nasce, e non a caso, il 20 novembre, nella giornata internazionale dei diritti dell’infanzia, grazie all’impegno di Stefania Buoni e al prezioso supporto del Cesvol.

“Vogliamo puntare i riflettori sui bisogni dei figli di genitori che soffrono di un disturbo psichico, depressione, disturbo bipolare, schizofrenia – spiega la presidente, Stefania Buoni – rompendo il silenzio e il tabù che circondano questa tematica.

Anche se ogni situazione è diversa dalle altre, molti di questi figli assumono su di sé, sin dalla minore età, il ruolo di giovani con responsabilità di cura, spesso senza alcun tipo di supporto,  rischiando di pagare un prezzo altissimo in termini di salute e di realizzazione personale. Comip vuole contribuire a fare luce su questo fenomeno ancora sommerso in Italia, dando ai figli di genitori con un disturbo psichico una voce istituzionale ed un ruolo attivo per poter esprimere le proprie istanze e partecipare da protagonisti alla costruzione di misure che promuovano e favoriscano la prevenzione nella salute mentale, la lotta allo stigma ed il benessere psicofisico e materiale proprio e delle loro famiglie e delle generazioni future”.

Comip sarà presentata domenica 17 dicembre, alle ore 17, al Centro sociale “Guglielmi” di Terni, in vico della Fontanella 29.

Sarà l’occasione per conoscere due esempi di buone pratiche italiane sul tema: il portale nazionale My Blue Box – Il Portale, coideato dalla presidente, Stefania Buoni, ed il progetto Da Semola a Re Artù, a cura dell’associazione Contatto Onlus di Milano.

A seguire la presentazione del romanzo “La trappola del fuorigioco” di Carlo Miccio, che racconta la storia di Marcello e del suo papà affetto da disturbo bipolare, ripercorrendo la storia dell’Italia dagli anni ’70 ad oggi e con il calcio totale di Johan Cruyff a fare da filo conduttore e potente metafora al racconto.

Il Mercatino di Natale della solidarietà dell’associazione Bruna Vecchietti

TERNI – In vista del Natale tornano le giornate dedicate alla solidarietà organizzate dall’associazione Bruna Vecchietti di Terni.

Fino al 21 dicembre, nei giorni di martedì e giovedì, dalle 9 alle 12, e sabato 16 dicembre dalle 10 alle 17 con  orario continuato, nella sede della onlus, in via Mascio,1, di fronte alla stazione ferroviaria, sarà aperto il Mercatino di Natale che servirà ad aiutare le tante famiglie in difficoltà.

Anche quest’anno l’associazione propone tutti articoli artigianali natalizi e non, creati dai volontari. In mostra addobbi, vasi, lavori ad uncinetto ma anche i torroni e i panpepati artigianali realizzati dai volontari che potranno essere portati a casa in cambio di una piccola offerta che andrà a sostenere i progetti dell’associazione Bruna Vecchietti.

“Si tratta di piccoli lavori artigianali e dolci realizzati da chi, come noi, crede che insieme possiamo farcela – dice la presidente della onlus, Anna Maria Vecchietti. Siamo certi che anche quest’anno i ternani non ci faranno mancare il loro aiuto per far si che il Natale sia migliore per tanti anche se non per tutti”.

Il Ce.s.Vol. svolge la sua attività con le risorse del fondo speciale per il volontariato, amministrato dal Comitato di gestione dell'Umbria e alimentato dalle seguenti fondazioni.
Fondazioni casse di risparmio di: Perugia, Terni e Narni, Spoleto, Foligno, Orvieto, Citta di Castello e la Fondazione Monte dei Paschi di Siena
Copyright © Ce.S.Vol. Terni 2014 Rete Provinciale del Volontariato - Terni C.F. 91025850552 - Policy
designed by Utilità Manifesta