Bando globale 2016 EIDHAR

Progetti finanziabili

Il bando è articolato in cinque lotti, ciascuno con specificità proprie (una proposta progettuale può riguardare un solo lotto):

LOTTO 1: Sostegno alle donne difensori dei Diritti Umani e/o ai difensori dei diritti umani che operano per i diritti delle donne e delle ragazze laddove sono più a rischio

LOTTO 2: Sostegno alle azioni della società civile per la lotta contro la tortura e altri trattamenti o pene crudeli, inumane o umilianti

LOTTO 3. Sostegno all’attuazione dei principi guida dell’ONU su imprese e diritti umani

LOTTO 4: Sostegno ai diritti delle persone appartenenti a minoranze e alle persone colpite da discriminazione basata sul sistema delle caste.

LOTTO 5: Supporto ad azioni di contrasto all’impunità e di sostegno alla giustizia di transizione

Per ogni lotto le linee guida specificano ed esemplificano le attività ammissibili.

I progetti devono avere una durata prevista compresa fra 24 e 36 mesi.

Procedura
I progetti devono essere scritti in inglese, francese o spagnolo. Le proposte progettuali devono essere presentate online attraverso il sistema PROSPECT. Per farlo, sia il proponente sia i partner devono essere registrati nel sistema PADOR: il proponente deve esserlo già al momento della presentazione del concept note, mentre i partner è sufficiente che lo siano al momento della presentazione della proposta completa del progetto.

Budget complessivo

– 4,650 milioni di euro ciascuno per i lotti 1, 3 e 5

– 13,504 milioni di euro per il lotto 2

– 3,580 milioni di euro per il lotto 4.

Budget individuale

Il contributo per progetto può coprire fino al 95% dei costi ammissibili di progetto (minimo: 51%), nel rispetto dei seguenti massimali:

– lotti 1, 2, 3 e 4: il contributo comunitario può arrivare a 1 milione a progetto e deve richiedere un finanziamento non inferiore a 250.000 euro;

– lotto 5: il contributo comunitario può arrivare a 1,550 milioni a progetto e deve richiedere un finanziamento non inferiore a 1 milione.

 Informazioni e Bando

Informazioni

Referente: Commissione europea – DG per la cooperazione internazionale e lo sviluppo

sito: http//webgate.ec.europea.eu

 

Il Ce.s.Vol. svolge la sua attività con le risorse del fondo speciale per il volontariato, amministrato dal Comitato di gestione dell'Umbria e alimentato dalle seguenti fondazioni.
Fondazioni casse di risparmio di: Perugia, Terni e Narni, Spoleto, Foligno, Orvieto, Citta di Castello e la Fondazione Monte dei Paschi di Siena
Copyright © Ce.S.Vol. Terni 2014 Rete Provinciale del Volontariato - Terni C.F. 91025850552 - Policy
designed by Utilità Manifesta