Archivio

marzo 2018

Premio Mimosa 2018: I nomi dei vincitori

NARNI – Samantha Falciatori per la categoria adulti e gli studenti Giulia Corvi, Domitilla Magherini, Maria Chiara Ferri, Isotta Pirisinu, Iacopo Di Loreto e Rachele Astolfi sono i vincitori delle tre sezioni del premio Mimosa 2018.

Seconda classificata per la categoria adulti Maria Natalia Iiriti.

Per la categoria riservata agli studenti della scuola secondaria di secondo grado seconde classificate ex aequo Virginia Bernardi, Sara Francescangeli, Sara Bellinelli, Stella Perotti, Sofia Canepone e Gaia Proietti.

Secondi classificati infine, per la categoria riservata agli alunni della scuola secondaria di primo grado, Susanna Menichelli, Azzurra Mercuri, Saljii Suela e Mattia Terenziani.

Menzione speciale al libro Nel silenzio di Maria Francesca Baldizzone Gardenghi.

Il Premio Minerva è stato consegnato alla professoressa Mara Quondam Ponziano Bassitto per aver contributo alla crescita culturale del territorio negli anni. Per lei un’opera dell’artista Mauro Pulcinella.

La cerimonia di premiazione del concorso di scrittura creativa promosso da Comune di Narni e dall’associazione Minerva-MinerAArte, che da 13 anni raccoglie storie che hanno per protagonista “l’altra metà del cielo”, si è svolta al Museo Eroli alla presenza del pubblico delle grandi occasioni.

A seguire l’inaugurazione della personale di Diletta Boni  “Disparpallare plagulas”, che sarà aperta fino al 9 aprile. A chiudere la serata la degustazione di vini locali.

 

A Terni apre la Casa dei Pagliacci. Inclusione e solidarietà ricordando David Raggi e Francesco Schiarea

TERNI – Una Casa a misura di bambino, di tutti i bambini, anche di quelli con ridotta capacità motoria e sensoriale.

Uno spazio nel cuore del quartiere Città Giardino senza barriere architettoniche e mentali, dove tutti potranno trascorrere insieme, senza divisioni, momenti ludici, creativi e educativi.

E’ la Casa dei Pagliacci, che è stata inaugurata sabato 31 marzo, in via Podgora, 26.

“E’ un sogno che si realizza dopo tanti sacrifici”  dice Alessandro Rossi, che la Casa l’ha trasformata in realtà con le “forze” della sua onlus I Pagliacci, il sostegno della Fondazione Carit e, come partner,  di Auser terni, Rotaract, e Gruppo speleologico di Stroncone.

“Paghiamo affitto e utenze – spiega – come odv abbiamo voluto farci carico di questo impegno, contando solo sulle donazioni di chi crede in noi, per il bene della città”.

Per i bambini e le loro famiglie laboratori manuali ed espressivi, ludo musica, letture animate, piccolo teatro, magie e terapia del sorriso.

“Nella Casa vogliamo ricordare David Raggi e Francesco Schiarea – dice Rossi – non è uno spot ma, grazie ai loro ritratti di Daniel F. Pisanu, saranno ricordati per sempre attraverso il sorriso di tante persone. Il progetto nasce per attività inclusive e unirà bambini normodotati con bambini con disabilità, i loro familiari e gli operatori. Cresceranno insieme, sarà la chiave giusta per far conoscere le diversità di ognuno di noi. L’obiettivo è considerare il bambino con disabilità una parte del mondo e non un mondo a parte, affermandone il diritto all’integrazione sociale, alla dignità e allo sviluppo del potenziale creativo, artistico e intellettuale, che non va inteso solo a vantaggio del singolo, ma che piuttosto permette un generale arricchimento della società civile”.

La Casa dei Pagliacci si rivolge anche alle famiglie dei bambini con disabilità, che, spesso abbandonate alle intemperie, potranno usufruire di un punto di ascolto dove trovare gratuitamente appoggio, comprensione e consiglio da parte di personale qualificato, quale psicologi, psichiatri, pediatri e operatori sanitari.

 

Sodalitas Social Award

Oggetto
Le iniziative possono essere candidate alle cinque categorie del Premio, che si propongono di valorizzare il contributo di imprese e organizzazioni all’attuazione dei Sustainable Development Goals (SDGs) delle Nazioni Unite.
– Giovani, scuola e futuro (SDG 4)
– Occupabilità, Pari opportunità e diritti umani (SDGs 5 e 8)
– Clima, Energia ed Acqua (SDGs 6, 7 e 13)
– Economia circolare, sharing economy e stili di vita sostenibili (SDG 12)
– Contrasto alle disuguaglianze, inclusione sociale e nuove soluzioni di welfare (SDGs 10 e 11)

Procedura
La presentazione delle iniziative candidate dovrà avvenire con le seguenti modalità:

  • Accedere al Sito http://sodalitas.socialaward.ideatre60.it
  • Effettuare la registrazione sulla piattaforma ideaTRE60 o il login se già registrati.
  • Accedere all’area “Partecipa ai Concorsi” e selezionare la voce “Sodalitas Social Award”
  • Accedere al form di partecipazione cliccando sulla barra “Partecipa al Concorso”
  • Compilare tutti i campi del form di partecipazione

L’iscrizione sarà effettiva dopo aver ricevuto un messaggio di conferma da parte della Segreteria Organizzativa del Sodalitas Social Award.

Premi
Cinque premi di categoria.
Cinque Premi speciali verranno assegnati tra tutte le iniziative candidate, indipendentemente dalla categoria di appartenenza, alla:
– Iniziativa “Best in class”
– Migliore iniziativa Industria 4.0 e sviluppo sostenibile
– Migliore iniziativa realizzata da una PMI
– Iniziativa più efficace “Contro la violenza sulle donne”
– Migliore partnership profit-non profit nella Cooperazione internazionale

Informazioni e Bando
Segreteria del Premio:
Fondazione Sodalitas
Tel: 02-36572980
E-mail socialaward@sodalitas.it

Sito web.

 

Il Ce.s.Vol. svolge la sua attività con le risorse del fondo speciale per il volontariato, amministrato dal Comitato di gestione dell'Umbria e alimentato dalle seguenti fondazioni.
Fondazioni casse di risparmio di: Perugia, Terni e Narni, Spoleto, Foligno, Orvieto, Citta di Castello e la Fondazione Monte dei Paschi di Siena
Copyright © Ce.S.Vol. Terni 2014 Rete Provinciale del Volontariato - Terni C.F. 91025850552 - Policy
designed by Utilità Manifesta