Archivio

febbraio 2016

Bando di concorso “La Solidarietà che abita a scuola”

Scadenza PROROGATA AL 23 marzo 2016

Beneficiari: Scuole di Istruzione primaria della provincia di Terni

Ente promotore: CESVOL della provincia di Terni; Ministero dell’Istruzione, dell’Universiotà e della ricerca- Ufficio Scolastico regionale per l’Umbria, Ambito territoriale per la provincia di Terni

PREMESSA

Concorso per la selezione di n° 6 elaborati da realizzarsi nel corso dell’anno scolastico 2015/2016, da parte delle scuole primarie statali della provincia di Terni.

ART.1 – FINALITA’
Il Centro Servizi per il Volontariato della provincia di Terni in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Regionale, nell’ambito delle attività previste all’interno del Protocollo di intesa per la creazione di sinergie tra Ufficio Scolastico Regionale per l’Umbria e i Centri di Servizio per il Volontariato della provincia di Perugia e Terni finalizzati a interventi educativi e formativi” e come risposta al proprio impegno di promozione del volontariato, indice un Bando di concorso dal titolo “LA SOLIDARIETA’ CHE ABITA A SCUOLA” rivolto ai bambini e alle bambine delle scuole primarie della provincia di Terni, al fine di promuovere un percorso di approfondimento sui significati di alcune parole chiave che caratterizzano il mondo del volontariato e le relazioni fra le persone: DONO, GRATUITA’, COMUNITA’, FRATERNITA’, SOLIDARIETA’. Il concorso vuole stimolare una riflessione sui valori sottesi all’azione volontaria e dare una centralità al protagonismo dei bambini/e nella nostra città per farne dei cittadini consapevoli e responsabili e soggetti attivi del mutamento sociale.

ART.2 – PRODUZIONI
I bambini/e delle scuole primarie della provincia di Terni sono chiamati a realizzare elaborati che verranno suddivisi in tre sezioni:
a) Sezione Letteraria: temi, testi giornalistici (per un massimo di due cartelle), lavori in prosa e in versi, filastrocche, favole e racconti.
b) Sezione Immagini: disegni, collage, fumetti, opere pittoriche, fotografiche (dimensioni massime 70X100)
c) Sezione Multimediale: spot sociali (massimo 30 secondi), cortometraggi (massimo 10 minuti).

All’opera dovrà essere allegato, per una maggiore comprensione dell’opera stessa, un documento breve che indichi percorso didattico/esperienziale che ha portato alla realizzazione dell’opera stessa.

ART.3 – CANDIDATI
Gli elaborati dovranno essere realizzati direttamente dai bambini/e delle scuole partecipanti al concorso.
Ciascuna scuola potrà presentare un elaborato realizzato dalle classi 1° – 2° – 3° e un elaborato realizzato dalle classi 4° -5° per un totale di due elaborati a scuola.

ART. 4 – MODALITA’ DI PARTECIPAZIONE
La partecipazione al concorso è gratuita.
Le scuole interessate dovranno comunicare la propria adesione al progetto attraverso la compilazione e l’invio dell’apposita scheda allegata al bando in cui dovranno essere indicati:

  • la scuola, indirizzo, numero di telefono, l’eventuale indirizzo di posta elettronica necessario per le comunicazioni
  • la/le classe/i, partecipanti
  • dati anagrafici del referente per il gruppo classe
  • l’attestazione che l’opera è inedita e che l’autore ne ha i diritti esclusivi
  • la firma del docente referente per il progetto.
  • l’accettazione integrale delle disposizioni regolamentari del bando

La scheda di adesione (modello A) dovrà pervenire entro il 23 marzo 2016 al Centro Servizi per Volontariato della provincia di Terni, Via Montefiorino 12/c, 05100 Terni con la dicitura Bando di concorso “LA SOLIDARIETA’ CHE ABITA A SCUOLA”.

Gli elaborati realizzati, corredati delle informazioni relative a: genere e titolo dell’elaborato presentato, scuola partecipante, gruppi-classe/i con i nominativi degli alunni/e che hanno realizzato l’elaborato, dovranno essere trasmessi tramite posta ordinaria, corriere o consegnati a mano entro e non oltre il 15 maggio 2016 (ai fini della validità della domanda farà fede il timbro di spedizione), al medesimo indirizzo sopra riportato.
La compilazione della scheda di adesione presuppone l’autorizzazione al trattamento dei dati personali per fini collegati al concorso secondo la normativa vigente (articoli 13 e 23 del D.Lgs. 196/2003).

ART. 5 – MODALITA’ DI VALUTAZIONE
Gli elaborati saranno esaminati e valutati da una apposita giuria nominata dal Ce.S.Vol. della provincia di Terni e dall’Ufficio Scolastico Provinciale di Terni, composta da esperti per ogni sezione prevista dal bando e da referenti del Centro Servizi per il Volontariato della provincia di Terni. Nella valutazione degli elaborati si terrà conto della rispondenza al tema, della originalità della espressione creativa, della efficacia del messaggio e della qualità della realizzazione. Ogni elaborato presentato dovrà contenere tutte le informazioni relative alla sua realizzazione (Titolo, autori, etc….) e una breve relazione di presentazione del lavoro svolto.

ART.6- PREMI
Tra tutti gli elaborati inviati in tempo utile la giuria stilerà a proprio insindacabile giudizio, una graduatoria. Gli elaborati che verranno scelti e dichiarati vincitori a pari merito, due per ogni sezione, riceveranno quale premio un contributo di € 350,00 che dovrà essere impiegato esclusivamente per la realizzazione di un progetto di volontariato, avente matrice di aiuto, accoglienza, scambio e carattere di gratuità, rivolto ad altri bambini della scuola o del territorio, da realizzare entro febbraio 2017 e rendicontare al Cesvol secondo modalità che saranno successivamente specificate.
La realizzazione dell’iniziativa o dell’intervento che si intende progettare dovrà promuovere un cambiamento rispetto ad uno stato di bisogno materiale o immateriale o rispetto ad una situazione problematica oppure dare concretezza ad un’idea o un desiderio condiviso (esempio la festa dei volontariati, delle culture del mondo, il mese della città solidale ed altro).
I soggetti, vincitori del concorso, dovranno utilizzare il contributo assegnato entro 12 mesi dall’assegnazione e trasmettere la documentazione dell’effettiva realizzazione del progetto.
Il Centro Servizi per il Volontariato di Terni si riserva la facoltà di riprodurre e pubblicare nel proprio sito, in propri atti, documenti, pubblicazioni, le opere, senza che ciò comporti alcun obbligo di preavviso, né il riconoscimento di alcun diritto per gli autori, se non la loro citazione.
Tutte le scuole e le classi partecipanti saranno invitate a paretecipare alla manifestazione. Gli esiti del concorso saranno pubblicizzati durante la premiazione, e successivamente sul sito del Cesvol e media locali. Ai vincitori sarà data notizia tramite raccomandata.
Il presente bando è pubblicato sul sito del Centro Servizi per il Volontariato della provincia di Terni www.cesvol.it e pubblicizzato presso le scuole attraverso le forme più idonee.

Per ogni informazione contattare:
Centro Servizi per il Volontariato della provincia di Terni
Segreteria: tel.0744/812786
Referente: Emanuela Puccilli, comunicazione@cesvol.net

Grande successo per la Fiera del Volontariato. Al Polis le buone pratiche dei volontari ternani

 Fiera del Volontariato“In un momento di crisi come quello attuale riuscire a sostenere le associazioni diventa sempre più difficile a fronte dell’incertezza che regna sovrana intorno a noi. Da un lato c’è la riforma del terzo settore che incombe anche sui Csv, dall’altro l’incertezza delle risorse economiche, e quindi la difficoltà a riuscire a fare una programmazione adeguata alle necessità del momento.

Certi che la ripresa dalla crisi odierna passi da una rivalutazione del sociale, per un ripristino di valori quali la solidarietà, la coesione sociale, la valorizzazione delle capacità individuali e collettive e invenzione e creazione, il Cesvol ha confermato il suo ruolo fondamentale di agente di sviluppo territoriale che promuove l’azione volontaria in grado di favorire anche l’incontro tra cittadini, volontariato, mondo dell’impresa, istituzioni, scuola e università”.

Nelle parole di Lorenzo Gianfelice, presidente del Cesvol della provincia di Terni, il bilancio della due giorni che, al Polis di Cospea, ha permesso di mettere in mostra le buone prassi quotidiane dei tanti volontari ternani.

Protagoniste della Fiera, che ha chiuso la manifestazione “10 giorni per 10 anni del Polis” con la presenza di oltre tremila persone, una settantina di associazioni accomunate dal desiderio di conoscersi, farsi conoscere e fare rete. Ma anche i bambini delle scuole che, attraverso appassionanti laboratori, hanno avuto l’opportunità di conoscere il valore della solidarietà.

La due giorni ha proposto due momenti di riflessione con autorevoli esponenti del volontariato, del terzo settore, dell’università e dell’impresa e delle istituzioni: la tavola rotonda “Partecipazione, innovazione sociale e secondo welfare” e il primo incontro formativo del ciclo “Insieme per un’economia civile”, organizzato in collaborazione con il dipartimento di Economia, sede di Terni dell’Università degli Studi di Perugia. La prima lezione è stata tenuta dalla professoressa, Cristina Montesi.

Il programma prevede l’apertura di un “cantiere” per la ricerca di forme di collaborazione e sinergie tra realtà profit e non profit che sono espressione di un tessuto sociale come quello locale capace di cogliere le sfide per trasformarle in opportunità.

A chiudere gli incontri, il 7 ottobre, sarà il professor Stefano Zamagni, illustre economista, uno dei fondatori dell’economia civile.

 

 

 

Fiera del Volontariato: Musica, teatro, convegni e la vetrina delle associazioni

La Fiera del volontariato provinciale consiste in due giorni di incontri e convegni sulla tematica del volontariato, spettacoli di intrattenimento in cui associazioni del territorio incontrano la cittadinanza, promuovono la loro attività, attivano reti tra Associazione reclutano nuovi volontari.

L’evento intende offrire alla città un’occasione per conoscere e riflettere sull’innovazione sociale, ovvero quella nuova modalità di produrre beni e servizi per rispondere a bisogni sociali utilizzando nuove tecnologie e creando al contempo nuove e significative relazioni. E’ inoltre l’occasione di incontro tra la cittadinanza, il mondo dell’impresa, il terzo settore, l’amministrazione pubblica, l’università e l’artigianato,  per mostrare come l’innovazione sociale possa essere un insieme di strategie per dare nuova prospettiva sociale ed economica al territorio e come si possa reinventare il futuro in modo collaborativo.

19 FEBBRAIO 2016

Ore 10.30 – Presentazione del concorso “La Solidarietà che abita a scuola”. Concorso dedicato alle tematiche legate al volontariato per sollecitare alunni ed insegnanti a narrare, attraverso diverse modalità e tecniche artistiche, la loro esperienze ed idee di solidarietà.

Ore 9.15 – 13.00 Incontro con le Associazioni e  realizzazione dei singoli laboratori

Solidarietà, dono, gratuità, rispetto per l’altro, cittadinanza attiva, promozione dei diritti di tutte le persone  sono i temi che il Cesvol ha scelto di sviluppare. I ragazzi vengono coinvolti attivamente i per far crescere la consapevolezza delle risorse e della comunità, migliorare i vari contesti di vita.

Ore 15.00 – 16.00 spettacolo teatrale “L’amore è uguale per tutti”  a cura dei “Condannati al volontariato” (Corso di formazione per i volontari in carcere)

Ore 16.00 – 18.00 TAVOLA ROTONDA: PARTECIPAZIONE, INNOVAZIONE SOCIALE E SECONDO WELFARE

L’iniziativa è volta ad offrire alla città un’occasione per conoscere e riflettere sull’innovazione sociale, ovvero quella nuova modalità di produrre beni e servizi per rispondere a bisogni sociali utilizzando nuove tecnologie e creando al contempo nuove e significative relazioni. E’ inoltre l’occasione di incontro tra la cittadinanza, il mondo dell’impresa, il terzo settore, l’amministrazione pubblica, l’università e l’artigianato,  per mostrare come l’innovazione sociale possa essere un insieme di strategie per dare nuova prospettiva sociale ed economica al territorio e come si possa reinventare il futuro in modo collaborativo.

COORDINA: VALENTINA PIERSANTI Associazione Nuovo Welfare

INTERVIENE:

FRANCESCA MALAFOGLIA Vice Sindaco e Assessore alle politiche sociali del Comune di Terni;

MARIO FORNACI

Presidente Fondazione Cassa di Risparmio di Terni e Narni

CARLO OTTONE

Presidente ASM Terni S.p.A.

ANTONELLO SCIALDONE

Dirigente Area Politiche Sociali ISFOL (Istituto per lo Sviluppo Professionale dei Lavoratori)

UGO CARLONE

Docente di Programmazione delle Politiche Sociali dell’Università di Perugia

LORENZO GIANFELICE Presidente Cesvol Terni;

ORE 18.00 – 19.00 PROGETTO TV DI COMUNITA’ –

PRESENTAZIONE DEI VIDEO REALIZZATI CON IL PROGETTO TV DI COMUNITÀ PROMOSSO DAL CORECOM UMBRIA

Il mondo del volontariato della provincia di Terni raccontato attraverso le storie, i racconti e le rappresentazioni dei volontari presenti nel territorio provinciale, raccolte nel progetto Tv di Comunità.

Saranno presenti le Associazioni che hanno partecipato al progetto “TV di Comunità”

ORE 21.15 – 23.15 – SPETTACOLI, POESIE E MUSICA A CURA DI MUSICARTE

20 FEBBRAIO 2016

Ore 9.00 – 13.00 Incontro con le Associazioni e  realizzazione dei singoli laboratori

Ore 15.00 – 16.00 Yoga della risata a cura dell’associazione Club della risata “L’Aurora del sorriso”.

Ore 16.30 – 18.30 INSIEME PER UN’ECONOMIA CIVILE – CICLO DI INCONTRI FORMATIVI

L’iniziativa rappresenta il primo appuntamento di un ciclo di incontri di formazione, in cui si analizzerà il paradigma dell’Economia Civile e si argomenterà sul ruolo del Non Profit per la promozione dell’Impresa Civile. Un’occasione per scoprire le buone pratiche già in atto che legano saldamente il mondo della solidarietà a quello dell’imprenditoria locale. Il percorso si concluderà con l’intervento del Prof. Stefano Zamagni, Fondatore dell’Economia Civile, sul tema: “Prove d’orchestra: forme di collaborazione tra settore profit e non profit”.

SALUTI ISTITUZIONALI

Leopoldo Di Girolamo Sindaco del Comune di Terni

Fabio Paparelli Vice presidente e Assessore Regionale Sviluppo Economico

INTRODUZIONE

Lorenzo Gianfelice Presidente Cesvol di Terni

RELAZIONE

Prof.ssa Cristina Montesi, Università degli Studi di Perugia, Dipartimento di Economia, sede di Terni

Intervengono:

Alcide Bastioni  Presidente del comitato di Gestione (COGE) del fondo speciale per il volontariato dell’Umbria

Giuseppe Flamini Presidente della Camera di Commercio, Industria, Artigianato di Terni

Stefano Tabò Presidente CSVNET

ILLUSTRAZIONE DI ESPERIENZE DI PARTNERSHIP TRA ASSOCIAZIONI E MONDO PROFIT A CURA DELLE ASSOCIAZIONI

la Fiera del volontariato locandina

 

 

 

Il Ce.s.Vol. svolge la sua attività con le risorse del fondo speciale per il volontariato, amministrato dal Comitato di gestione dell'Umbria e alimentato dalle seguenti fondazioni.
Fondazioni casse di risparmio di: Perugia, Terni e Narni, Spoleto, Foligno, Orvieto, Citta di Castello e la Fondazione Monte dei Paschi di Siena
Copyright © Ce.S.Vol. Terni 2014 Rete Provinciale del Volontariato - Terni C.F. 91025850552 - Policy
designed by Utilità Manifesta